closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Acciaierie di Piombino si risollevano. Sulle spalle di tremila operai

Siderurgia. "O bere o affogare", si commenta dopo l'ok finale all'accordo con Cevital. Nasce Aferpi, con solo la metà degli addetti ex Lucchini, con contratto di base e senza integrativo. Gli altri restano in cig a zero ore, l'indotto non ha nemmeno quello. Si spera nei lavori delle bonifiche, e per il futuro nei due progettati forni elettrici e nel nuovo polo agroalimentare.

Uno scorcio della cittadella dell'acciaio

Uno scorcio della cittadella dell'acciaio

“O bere o affogare” è il commento più ricorrente sui siti web locali, dopo il via libera dei lavoratori all'accordo che, nei fatti, battezza la nascita di Aferpi: Acciaierie e ferriere Piombino. Il “sì” di operai, impiegati e quadri era scontato, appena dodici mesi fa veniva spento (dal governo) l'altoforno, e con quello l'ultima possibilità di tenere in vita il secondo polo siderurgico italiano dopo Taranto. Poi è arrivata l'algerina Cevital di Issad Rebrab, il cui core business è l'agroalimentare ma che ha visto in Piombino e nella Val di Cornia, anche grazie a un accordo di programma per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.