closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Aborto, il governatore del Lazio Zingaretti mette i paletti ai medici obiettori

Stop all’obiezione di coscienza selvaggia sulla legge 194, nel Lazio. Con una delibera del commissario ad acta per la Sanità, il governatore Nicola Zingaretti, la giunta regionale ha stabilito che i medici che lavorano nei Consultori familiari del Lazio, anche se obiettori, sono tenuti a informare e prestare aiuto alle pazienti che desiderano abortire. Non solo: sono tenuti anche a prescrivere la pillola del giorno dopo alle donne che la richiedono, e a rilasciare l’attestazione di gravidanza per la richiesta di aborto volontario e per l’inserimento della spirale. Un provvedimento resosi necessario anche perché, secondo i dati relativi agli anni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi