closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Abolire l’aborto è stupido e ipocrita»

Spagna. La prima clinica di Madrid a praticare l’interruzione di gravidanza si prepara a contrastare il governo Rajoy

Una marcia

Una marcia "pro choice" nel maggio scorso

C’era una volta, non tanto tempo fa, la Spagna dei diritti sociali. Poi, nel novembre del 2011, i popolari di Mariano Rajoy vinsero le elezioni e da allora il paese ha fatto rotta verso destra a vele spiegate. Una destra profonda, reazionaria, ultraconservatrice, che sta trasfigurando, grazie a una schiacciante maggioranza parlamentare, il tessuto sociale spagnolo più profondamente di quanto non stia facendo la crisi economica. L’assistenza sanitaria universale non esiste più; i diritti dei lavoratori sono passati attraverso il tritacarne dell’ultima riforma; il matrimonio omosessuale è stato attaccato e salvato solo dalla Corte costituzionale; le borse di studio decimate....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi