closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Abbiamo stimato come far partire il reddito di cittadinanza ma serve ben altro»

Intervista . Parla l'economista Riccardo Realfonzo. Disegnarci come economisti grillini è ridicolo. Facciamo proposte e pulci alle politiche di tutti i governi. La flat tax è una follia, serve la patrimoniale

Riccardo Realfonzo

Riccardo Realfonzo

«Dipingerci come economisti grillini è ridicolo». Riccardo Realfonzo, economista da sempre impegnato in battaglie politiche di sinistra, nel dicembre 2008 ha fondato la rivista on line «Economia e politica». Un articolo dell’ultimo numero ha destato parecchio scalpore: una simulazione delle coperture necessarie a far partire il reddito di cittadinanza. Nell’articolo si arriva a 15 miliardi spostando le poste attuali per 80 euro di Renzi (9 miliardi di «sgravi fiscali per ceti medi») e Reddito di inclusione (2,75 milardi) più altri fondi sociali. Professor Realfonzo, così lei è a capo di un gruppo di economisti, fra cui Pasquale Tridico, che stanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.