closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Abbiamo lasciato in acqua solo due cadaveri»

Ammissione della Guardia costiera libica. Prime conferme alle accuse rivolte dalla ong Open Arms ai militari di Tripoli

«Abbiamo lasciato in mare solo i corpi senza vita di una donna e un bambino dopo aver provato a rianimarli. Non c'era nessun altro in acqua» è la nuova versione che il colonnello della Guardia costiera di Misurata, Tofag Scare, ha dato a La Stampa di ieri. Oggetto dell'intervista l'accusa dell'Ong catalana Proactiva open arms di aver affondato il 16 luglio un gommone al largo della Libia lasciando in acqua due donne e un bambino perché si rifiutavano di salire sulla motovedetta verso Tripoli. A salvarsi la sola Josefa: portata a bordo dai volontari, arriverà oggi a Maiorca sull'Open arms....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.