closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il 21 gennaio a Washington donne in marcia per l’uguaglianza

Stati Uniti. Quasi 200mila adesioni per la Women's March prevista nella capitale il giorno dell'entrata in carica di Trump. E la sfida alla sua retorica misogina e razzista si allarga: eventi in altri 20 paesi

Manifestanti sotto la Trump Tower il giorno dopo la sconfitta di Hillary Clinton

Manifestanti sotto la Trump Tower il giorno dopo la sconfitta di Hillary Clinton

Lo sfogo su Facebook di una donna in pensione, Teresa Shook, si è trasformato in pochissimo tempo nella più grande marcia mondiale di donne. Il giorno dopo la vittoria di Donald Trump alle presidenziali Usa, la Shook aveva immaginato cosa sarebbe accaduto se le donne avessero marciato su Washington. Subito ha ricevuto le prime 100 adesioni. Oggi sono 170mila. L’evento è stato ripreso da organizzazioni nazionali di donne e associazioni per i diritti umani. Un fiume in piena: l’iniziativa lanciata dalle organizzatrici statunitensi della Women’s March contro il presidente eletto Trump nel giorno del suo insediamento, si è allargata a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.