closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

A Utoya il testacoda della democrazia

Venezia 75. In concorso «July 22» di Paul Greengrass sul terribile eccidio sull'isola norvegese da parte del neonazista Anders Breivik

Una scena da «July 22» di Paul Greengrass

Una scena da «July 22» di Paul Greengrass

Un corretto esempio di cinema civile, anche se convenzionale nella sua costruzione è il film in concorso 22 July del regista inglese Paul Greengrass che racconta la strage avvenuta il 22 luglio 2011 nell’isola di Utoya compiuta dal neonazista norvegese Anders Breivik dopo aver fatto esplodere un’autobomba di fronte al parlamento di Oslo. Il film si concentra soprattutto sul funzionamento della democrazia e dell’ordinamento giudiziario in Norvegia e per riflesso nel nord Europa a dimostrare la superiorità culturale di fronte a qualunque estremismo. I 77 morti e il centinaio di feriti sono il prologo agghiacciante per concentrarsi poi sulle vicende...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.