closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«A Praga crescono i ’perdenti’ della transizione post-comunista»

Parla Stanislav Stech, vicedirettore dell'Università «Carlo»

A un quarto di secolo dalla Caduta del Muro di Berlino aumenta il numero di coloro, che si considerano i perdenti della trasformazione post-comunista. È il bilancio che traccia Stanislav Stech, vicerettore dell’Università di Carlo, la più grande della Repubblica Ceca, e tra le più note figure della sinistra intelletuale. Le piazze di Praga si dividono nell’anniversario della Rivoluzione di Velluto tra chi vede al comando sempre i quadri intermedi comunisti; e chi protesta contro la nuova politica sociale, economica ed estera. Che malcontento è? Esiste una spaccatura profonda nella società ceca. Secondo la prima interpretazione gli attuali problemi sarebbero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.