closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Kobane è in corso una strage

Kobane. Il confine tra Turchia e Siria resta chiuso anche soltanto per il passaggio dei feriti. Solo i più gravi sono stati fatti entrare. Oltre mille attivisti turchi, vicini ad Hdp, hanno svolto turni dal lato del confine turco di Soruç per sorvegliare le frontiere ed impedire l’ingresso di rinforzi per i jihadisti di Isis, come era avvenuto nei giorni scorsi.

A Kobane è in corso una strage. I jihadisti dello Stato islamico (Isis) sono stati circondati dai combattenti kurdi in tre punti della città. Nell’ospedale Mishtenour a ovest del centro urbano sono ancora asserragliate decine di jihadisti. Nel ristorante Kildi, a due passi dall’ex ospedale cittadino andato distrutto negli attacchi dello scorso ottobre, ci sono tre uomini mascherati. Infine almeno cinque sono i cecchini di Isis posizionati sui tetti dei palazzi intorno piazza Azadi (libertà). «Uccidono ogni bersaglio mobile. Per questo tutti sono obbligati a rimanere asserragliati in casa», ci spiega Parwer, un giornalista locale. Nella giornata di ieri i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.