closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

A Jersey Londra schiera le navi militari: è guerra della pesca con la Ue

Europa. Dopo la Brexit i nodi irrisolti vengono a galla: prova di forza tra francesi e britannici intorno all’isola anglo-normanna. Fino al 2026 regime transitorio: i pescatori europei possono muoversi nelle acque della Gran Bretagna ma solo con una speciale licenza 

Il confronto, ieri, tra francesi e britannici nelle acque dell'isola di Jersey

Il confronto, ieri, tra francesi e britannici nelle acque dell'isola di Jersey

In piena rievocazione del periodo napoleonico, c’è un’aria di battaglia di Trafalgar tra la Francia e la Gran Bretagna. Dopo una decina di ore di assedio, la cinquantina di battelli da pesca francesi al largo di Saint-Helier, il principale porto dell’isola di Jersey, si sono ritirati ieri pomeriggio. Mercoledì la Gran Bretagna, che assicura la politica estera delle isole anglo-normanne di Jersey e Guernesey, ha inviato due navi da guerra, il Severn e il Tamar, «per sorvegliare la situazione». La Francia ha risposto con l’invio di due navi guardiacoste, che sono rimaste in acque francesi ufficialmente per «assicurare la sicurezza della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi