closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’analista israeliano Sergio Yahni: «L’obiettivo di Tel Aviv a Gaza è rafforzare Netanyahu»

Israele/Palestina. Obiettivo di Netanyahu è rafforzare il suo governo, schiacciando gli alleati-avversari, e distruggere Hamas per allontanarlo dalla Cisgiordania, spiega l'analista Sergio Yahni.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

Mentre Gaza vive le sue quotidiane ore di terrore, a Tel Aviv ieri era la tensione politica a farla da padrone in attesa della riunione notturna del consiglio dei ministri. Israele uscirà vittorioso dall’offensiva contro la Striscia? Un vincitore – almeno in parte – c’è. «È Benjamin Netanyahu, una fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri», ci spiega l’analista e giornalista israeliano, Sergio Yahni. Quali sono i fattori interni che hanno spinto all’operazione contro Gaza? Netanyahu subiva pressioni forti da partiti come Casa Ebraica e falchi come Lieberman. Uno degli obiettivi di un’offensiva pianificata da tempo è la necessità di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi