closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

A fuoco un capannone, fermati due attivisti

Val di Susa. Caselli: "Sottovalutazione della politica"

Ancora alta la tensione in Val di Susa, dove un’intera comunità si sta battendo contro la costruzione della linea ferroviaria Torino-Lione (Tav) e di conseguenza contro tutti i governi che la sostengono nonostante l’evidente inutilità dell’opera. L’altra notte un incendio in un capannone e un fermo di due ragazzi hanno alimentato il solito discorso prevalente secondo cui tutto il movimento di una valle sarebbe responsabile di gesti sconsiderati e violenti. In testa il procuratore della Repubblica Giancarlo Caselli che ha riservato parole dure, e inusuali, puntando il dito anche contro «certa» stampa e «certi» politici che starebbero sottovalutando ciò che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.