closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

A Farrahen nel ricordo di Vik

Striscia di Gaza. Il villaggio palestinese a Est di Khan Yunis, al quale è legata parte della vicenda di Vittorio Arrigoni in Palestina, è uno dei più colpiti dalle operazioni di terra israeliane. I centri per i diritti umani e le agenzie internazionali denunciano l'altissima percentuale di civili tra le oltre 340 vittime palestinesi

Tank israeliani al confine della Striscia

Tank israeliani al confine della Striscia

“Margine Protettivo” ricorda tanto “Piombo fuso”: stragi di civili per “errore”, raid aerei incessanti, cannonate sulle case palestinesi, migliaia di famiglie in fuga. E quando si arriva a Farrahen, ad Est di Khan Yunis, a ridosso della no-go zone imposta da Israele all’interno di Gaza, il ricordo corre veloce a Vittorio Arrigoni. La gente di Farrahen ha paura, oggi come in quei giorni di gennaio del 2009, quando Vik ci raccontava dalle pagine del nostro giornale dei palestinesi sotto attacco in quella zona agricola. I bombardamenti aerei e i colpi di artiglieria non si sono fermati neanche per un’ora da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi