closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Doha dopo 18 anni, talebani e americani più vicini a un accordo

Afghanistan. Nella delegazione dei barbuti anche ex prigionieri di Guantanamo. Pre-intesa su quattro punti, incluso il ritiro dei circa 14 mila soldati Usa (ma non sulle basi). «Ma il diavolo è nei dettagli», avverte Zalmay Khalilzad il mediatore afghano-americano

La delegazione talebana ai negoziati di Doha, in Qatar

La delegazione talebana ai negoziati di Doha, in Qatar

Seduti al tavolo negoziale dal 29 giugno, talebani e americani si sono presi una pausa di due giorni, domenica e lunedì. È servita a far incontrare la delegazione degli «studenti coranici» con alcuni rappresentanti della società afghana e del governo, questi ultimi invitati a titolo personale. Si tratta della conferenza «intra-afghana» per la pace, promossa da Germania e Qatar, parte del più ampio sforzo diplomatico per ottenere per via negoziale quel che è impossibile ottenere militarmente: la pace in Afghanistan. Entrambi gli incontri si svolgono a Doha, in Qatar, ma hanno valore diverso. Quello di ieri e di domenica è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.