closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«A Budapest dovevamo costruire la democrazia, invece c’è Orban»

Intervista. Parla Lajos Parti Nagy: «Metà della popolazione è povera»

Lajos Parti Nagy

Lajos Parti Nagy

Scrittore, editorialista, Lajos Parti Nagy è tra gli intellettuali che animano oggi il dibattito politico-culturale ungherese e la critica al governo di Viktor Orbán. Cosa ha significato per l’Ungheria il 1989? Gli anni Ottanta sono stati l’ultimo stadio di un sistema sempre più insostenibile. In quel periodo, ormai, non credevano più nel futuro del sistema nemmeno i suoi principali beneficiari, con l’eccezione di alcuni faccendieri che si preoccupavano di tutelare la loro carriera e di inserire i loro beni nell’economia di mercato. Questo non deve comunque far dimenticare i meriti della politica ungherese e del suo contributo al crollo del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.