closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

A Berlino una guerra troppo fredda

Televisione. Nel mondo oltre cortina ricostruito in «Deutschland 83», una serie tedesca in concorso al RomaFictionFest, tutti i protagonisti sembrano vittime di un irretimento

Quando si parla al presente di crisi o quando si usa con enfasi la parola «evento», forse bisognerebbe fare un piccolo sforzo con la propria memoria, senza necessariamente andare tanto a ritroso nel tempo. Per esempio, prendendo spunto dalla puntata pilota di Deutschland 83, serie televisiva prodotta in Germania ma pensata per il mercato statunitense, in concorso al Roma Fiction Fest, si torna con la mente alla terribile minaccia di una guerra nucleare. Forse, trenta anni fa, gli Stati non saltavano in aria per le politiche finanziarie, ma l’idea che da un giorno all’altro tutto potesse incenerirsi e diventare radioattivo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi