closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Bengasi attentato kamikaze contro il generale golpista Haftar

Libia. Ucciso a Sirte rappresentante Croce Rossa

Haftar

Haftar

Ancora sangue, in Libia. Un’autobomba ha preso di mira una villa a Bengasi in cui si trovava il generale golpista Khalifa Haftar (nella foto reuters) insieme ai suoi seguaci. E un rappresentante svizzero del Comitato internazionale della Croce rossa è stato ammazzato a Sirte da un gruppo di uomini armati. Dirigeva l’ufficio della Cicr a Misurata, dove imperversano importanti milizie come «Lo scudo della Libia», la più diffusa su tutto il territorio, anche a Bengasi. «Un attentato suicida con un’autobomba è stato perpetrato contro una villa in cui eravamo riuniti. Tre soldati sono stati uccisi», ha dichiarato il generale Saqr...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi