closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Bamako le bandiere a mezz’asta

I tre giorni di lutto nazionale per l’attentato all’hotel Radisson (21 morti) vengono rispettati per solidarietà anche in Guinea, Mauritania e Senegal. Dalla Senna a Bamako, parallelamente alle indagini europee sugli attentati di Parigi del 13 novembre scorso prosegue l’inchiesta maliana - tra coni d’ombra e nodi da sciogliere circa la dinamica, la nazionalità dei membri del commando terrorista e dunque le presunta complicità di gente del posto. «Tutti i testimoni concordano sul fatto che c’erano due terroristi, non di più. Sono categorico» assicura Boubacar Sidiki Samake, il procuratore capo del pool anti-terrorismo di Bamako. Le sue parole contrasterebbero con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi