closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

29 novembre, in marcia per il clima contro la guerra

Pakistan, pozzo d'acqua

Pakistan, pozzo d'acqua

A pochi giorni dagli attentati terroristici di Parigi, Beirut, Bamako e Tunisit la Francia ospiterà la COP21, la Conferenza delle Nazioni Unite sul clima. Non sarà facile raggiungere un accordo vincolante per limitare il riscaldamento climatico globale sotto i 2°C o opporsi al modello «dell’iperproduzione e dell’iperconsumo» quando la Francia e l’Occidente sembrano accecati dall’odio e parlano esclusivamente il linguaggio della vendetta. Quando il socialista Hollande chiama l’intera Europa, l’occidente e i suoi alleati ad una nuova guerra infinita ed intanto vieta tutte le manifestazioni pubbliche, vara leggi speciali e lo stato di emergenza, sospende le democrazia o quando il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi