closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Abbonati al manifesto digitale ed accedi da web e app per € 20.00 al mese, o €199.00 l’anno.

Abbonati ora

Donne in nero per il Cile

Marta Facchini, Irupé Tentorio

Rivolta sociale. Hanno marciato in silenzio a Santiago, in lutto: vogliono verità e giustizia per i desaparecidos e le vittime dalla repressione. «Continueremo a occupare la strada con i nostri corpi»

Hong Kong, weekend di scontri. Pechino: «Sfida intollerabile»

Simone Pieranni

Gas lacrimogeni, fiamme e arresti. Il Pcc: «Miglioreremo la selezione del chief executive». Il Partito comunista: «non tollereremo atti contrari al modello un paese, due sistemi»

Stretta della Grecia, approvata la riforma del sistema d’asilo

Alessandra Briganti

Più difficile ottenere la protezione internazionale. Tra le norme più contestate vi è quella che priva in alcuni casi il richiedente che veda respinta la propria domanda, del diritto di ricorrere in appello

iorompo.it

La stampa indipendente rischia di sparire dietro a un muro. Mettiamoci in gioco: dobbiamo rompere… e tanto. Un muro da 400.000 mattoni ci separa dalla sostenibilità del giornale.

Entro la fine dell’anno dobbiamo abbatterli tutti, e costruire un nuovo modello di giornalismo condiviso che renda finalmente l’informazione un bene comune. Necessaria come l’acqua. Indispensabile come l’aria.

Il duro muro della realtà

Norma Rangeri

Chi vuole eliminarci sa che si scontrerà con i nostri lettori. Che avranno a disposizione un serissimo gioco collettivo, iorompo.it, una inedita testata online, la trincea da cui colpiremo e abbatteremo il muro del governo, con una campagna di crowdfounding che diventerà patrimonio di tutti.

 

ACCORDI ITALIA-LIBIA

Eterno Memorandum

Domenico Cirillo

Roma aspetta che scada il termine per poterlo stracciare e subito dopo chiede la convocazione della commissione italo-libica per negoziare qualche modifica agli accordi sottoscritti nel 2017 da Gentiloni e Minniti con Serraj. Il governo di Tripoli ricorda che quel patto conviene a noi e dice che “tutto si può cambiare”. Ma le richieste di Conte e Di Maio non sono ancora arrivate

REGNO UNITO

Corbyn si prepara al voto: «Ricchezza e potere per molti»

Leonardo Clausi

Al voto per la Brexit. In vista delle elezioni del 12 dicembre il Labour lancia la campagna «Perseguiremo i grandi evasori, i padroni scorretti e gli inquinatori»

L’apprendistato ludico dell’algoritmo

Andrea Capocci

L’intelligenza artificiale sconfigge i migliori giocatori di un videogame. Su «Nature» sono state pubblicate le fasi della ricerca. Eppure il computer, senza l’aiuto umano, non sarebbe mai riuscito

Schedati sui social, la «proposta indecente» di Marattin

Shendi Veli

Si scatena il dibattito in rete intorno al progetto del deputato di Italia Viva: chiedere i documenti per l’iscrizione ai social. Ma gli esperti sono contrari

Ricevi ogni mattina l’edizione digitale nella tua casella email

Gratis, niente spam, zero pubblicità. Provalo, puoi disiscriverti facilmente in qualsiasi momento.

Arrivederci Biani, una vignetta e un concorso speciali

Se qualcuno di voi ha ancora la matita appuntita e vuole cimentarsi con il mestiere più difficile del mondo fatevi avanti, c’è un rettangolo di carta e bit che aspetta di essere colorato. Chi sarà il prossimo vignettista del manifesto?

Partecipa anche tu (leggi qui)

Inserti, libri, dvd e molto altro

CINEMA

Lo sguardo cieco di Ahmed

Cristina Piccino

In sala «L’età giovane» il nuovo film dei fratelli Dardenne, una riflessione sul modo in cui l’Europa si confronta con gli integralismi

IN EDICOLA IL DIPLO' DI OTTOBRE

L’incubo dell’«ospedale del futuro»

Frédéric Pierru

«Aria fresca», è così che i medici del pronto soccorso in sciopero hanno definito il piano presentato il 9 settembre dalla ministra francese della sanità. A reparti sull’orlo dell’esplosione viene proposto un programma rachitico, che coinvolge altri settori, a loro volta in difficoltà. È il caso di parlare di «crisi» degli ospedali o di «rottura» – un progetto a lungo termine che punta a consegnare al privato un’istituzione emblematica?

Politica

Articolo 1 nella scia della “rifondazione”

red. pol.

«L’unica nostra arma è mobilitare i lettori nella campagna iorompo.it, una battaglia da cui usciremo vivi o morti. O riusciremo a raccogliere 1.200.000 euro (quel che il governo ci taglierà) o non potremo fare miracoli. Di questo chi va in edicola o si abbona al giornale deve essere consapevole, fino in fondo»

Norma Rangeri “#iorompo”
Internazionale

Cosa c’è nei Xinjiang Papers del New York Times

Simone Pieranni

Europa

Un anno di gilet gialli: meno manifestanti, stessa rabbia

Anna Maria Merlo