closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

1921, il ruggito incontenibile della «jazz era»

Storie/Cento anni fa si apriva un decennio fondamentale per la musica afroamericana. Come il consenso di massa del genere andò di pari passo con il proibizionismo. Ecco il boogie

James P. Johnson

James P. Johnson

Il 1921, così come l’intero decennio, i cosiddetti Anni Venti «ruggenti» o «folli», consacra definitivamente il jazz come fenomeno di massa e nuova musica sia di intrattenimento eccitante sia di valore artistico: la «jazz era» - per usare una definizione ormai proverbiale del romanziere Francis Scott Fitzgerald - coinvolge dapprima le metropoli nordamericane, in seguito tanto l’immensa provincia statunitense, quanto il resto del pianeta, soprattutto nelle grandi città occidentali (e occidentalizzate). Sviluppatosi già alla fine del XX secolo, il jass - scritto definitivamente con la doppia zeta solo dai Twenties - per quasi un trentennio prospera nei quartieri proletari di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.