closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Violenti scontri a Brasilia. Temer manda l’esercito in piazza

Crisi istituzionale. Degenera la manifestazione organizzata ieri contro il presidente de facto: 150mila (con Lula) nella capitale per chiederne l'impeachment

Proteste contro Temer

Proteste contro Temer

Scontri violenti con la polizia, sedi ministeriali in fiamme e l'ordine dato all'esercito dal presidente Temer di prendere posizione sull’Esplanada, il cuore del potere nella capitale Brasilia, a protezione delle istituzioni governative. È il drammatico epilogo del corteo che ieri aveva richiamato almeno 150.000 persone da tutto il Brasile per chiedere le dimissioni dello stesso Temer e lo svolgimento di elezioni dirette. Il presidente «de facto», messo in sella dai poteri forti dopo l’impeachment contro Dilma Rousseff, lo scorso agosto, rischia di finire nello stesso modo e per le stesse accuse: corruzione. Inesistenti nel caso di Rousseff ma evidenti per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.