closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

007, fine della storia

L'impaziente inglese. Come film va bene, ma come addio...

Per un ragazzo inglese come me, 007 ha rappresentato più di un eroe. Cresciuto negli anni 70, ho visto per la prima volta la spia britannica in televisione. A quell'epoca un film di 007 era un evento, anche quando veniva trasmesso in televisione e programmato per Natale o Pasqua, diventando un rito durante le vacanze. Sean Connery è stato sicuramente il mio primo Bond, seguito dal più moderno Roger Moore che sembrava più divertente, ma che faceva ridere così tanto i bambini perché il suo umorismo era simile a quello di uno zio ad una cena di famiglia. Non spiritoso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.