closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Clinton-Pinchuk Connection, una oligarchia ucraino-americana

Crisi ucraina. Victor Pinchuk, magnate dell’acciaio, è per «Forbes» tra gli uomini più ricchi del mondo

Al tavolo di Kiev in cui è stato negoziato l’accordo formale tra governo, opposizione, Ue e Russia non sedeva ufficialmente alcun rappresentante della potente oligarchia interna che, legata più a Washington e alla Nato che a Bruxelles e alla Ue, spinge l’Ucraina verso l’Occidente. Emblematico il caso di Victor Pinchuk, 54nne magnate dell’acciaio, classificato dalla rivista Forbes tra gli uomini più ricchi del mondo. La fortuna di Pinchuk inizia quando nel 2002 sposa Olena, figlia di Leonid Kuchma, secondo presidente dell’Ucraina (1994-2005). Nel 2004 l’illustre suocero privatizza il maggiore complesso siderurgico ucraino, quello di Kryvorizhstal, vendendolo alla società Interpipe, di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi