closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il dossier degli scienziati greci: «Distruzione letale per l’ecosistema»

Calabria. Cominciato il trasbordo in mare delle armi chimiche siriane a Gioia Tauro

È una relazione shock, che sbugiarda i nostri governanti. Un’informativa che getta un’ombra ancor più fosca sull’arsenale siriano che farà rotta verso il porto di Gioia Tauro tra qualche giorno. È Pino Romeo, urbanista, coordinatore del tavolo tecnico di tutela ambientale della Piana, tra i fondatori del comitato contro il rigassificatore di San Ferdinando, a consegnarla al manifesto dopo averla esposta succintamente nell’infuocata assemblea di lunedì sera, alla presenza dei sindaci in partenza per Roma. Dove ieri "l’operazione Gioia Tauro" ha avuto il via libera del governo. Un atto d’imperio, un sopruso. Contro la popolazione. In spregio alla legge italiana e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi