closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 08.01.2015

L'11 settembre della libertà d'espressione. Scuote il mondo la strage nella redazione di «Charlie Hebdo»: 12 morti, tra i quali il direttore Charb e i disegnatori di punta della rivista satirica, «colpevole» di aver offeso il Profeta con le sue vignette. In serata localizzati a Reims i tre killer. Sarebbero franco-algerini

Europa

Le matite spezzate

Anna Maria Merlo

Massacro nella redazione di «Charlie Hebdo»: 12 morti, uccisi il direttore, i redattori, i vignettisti e due agenti. La Francia scende in piazza con le matite alzate. Identificati, secondo la stampa, i tre attentatori. Due sarebbero franco-algerini reduci dalla Siria, il terzo, un diciottenne senza fissa dimora. Le teste di cuoio avrebbero concentrato l’azione a Reims

Editoriale

Disegno di sangue

Tommaso Di Francesco

Un crimine che non si può non definire fascista. I disastri dell'Occidente, con la Francia in prima linea dalla Libia al Mali e alla Siria, e i jihadisti di ritorno. Troppe le zone d'ombra

Una strage che viene da lontano

Angelo Mastrandrea

L’attentato al museo ebraico di Bruxelles a giugno, la redazione bruciata nel 2011. Il giornale era nel mirino dal 2006. Un mese fa un turista decapitato in Algeria. E Le Pen cavalca l’anti-islamismo

Internazionale

Charlie Hebdo, condanne arabe e islamiche

Michele Giorgio

Dalla Lega araba e dal centro teologico al Azhar del Cairo, la massima autorità religiosa sunnita, condanne esplicite dell'attacco sanguinoso al giornale francese. Ma non sono mancate reazioni di segno opposto

Milano, si complica l’affaire moschea

Luca Fazio

Il Caim (Coordinamento delle associazioni islamiche di Milano) contesta duramente il bando del Comune di Milano per l'assegnazione di tre spazi pubblici per la costruzione di altrettanti luoghi di culto. Per il presidente Davide Piccardo, che ieri ha espresso il cordoglio della comunità islamica al console francese, si tratta di un insieme di richieste discriminatorie. Ma l'assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino non ci sta: "Noi andiamo avanti per questa strada".

Lavoro

Disoccupati, il flop di Renzi

Antonio Sciotto

Senza lavoro record in novembre: al 13,4%, i giovani al 43.9%. Il premier, Padoan e Poletti cercano di rassicurare: "Aspettate gli effetti delle nuove misure: li vedremo nei prossimi mesi". Intanto in Germania l'indice scende: al 6,5%, meno della metà del nostro

Politica

L’Italicum per tirare a campare

Andrea Fabozzi

Il governo concede la «clausola» in anticipo: la nuova legge elettorale valida dal 2016. La promessa in aula della ministra Boschi.Il nodo dei capolista bloccati e l’avvertimento alla minoranza Pd: o si fa così o viene giù tutto

Renzi rivendica: «La manina sono io»

Daniela Preziosi

Regalo rimandato a dopo il voto sul Colle. La sinistra insorge: «Così alimenta il sospetto di un accordo con il Cavaliere» Che è proprio il segnale che serve al premier per il Colle

La Palestina dal 1 Aprile nella Cpi

Michele Giorgio

Il Segretario Generale dell'Onu Ban Ki-moon ha annunciato che lo statuto per la Palestina entrerà in vigore alla Corte Penale Internazionale il Primo Aprile 2015. Dopo Israele anche gli Stati Uniti minacciano sanzioni economiche contro i palestinesi

ANTICIPAZIONI

Prigionieri di una grande opera

Erri De Luca

Alcuni brani da «La parola contraria» di Erri de Luca, da oggi nelle librerie per Feltrinelli. La difesa preparata dallo scrittore nel processo che lo vede imputato per le sue dichiarazioni sulla necessità di bloccare i lavori in Val di Susa

Cultura

L’animale che è in noi

Eleonora Adorni

«Lettera a un futuro animalista» di Dario Martinelli. Come crescere un figlio nel rispetto per l'altro da sé, senza tentazioni egocentriche, per un pianeta più equo

Il fascino della maschera

Michele Fumagallo

In due libri, sfila la storia del Carnevale di Putignano ma anche quella (universale) del rito che rovescia il potere

Visioni

René Vautier, il cineasta combattente

Nicole Brenez

È morto a 87 anni in Bretagna il regista francese René Vautier, autore di film politici, anticolonialisti, coi quali si è schierato a favore dell’indipendenza in Algeria

La guerra d’Algeria messa a nudo

Cristina Piccino

Avoir 20 ans dans les Aurès, il film sulla Francia e l'indipendenza algerina censuratissimo di René Vautier, cineasta bretone tra i più politici oltralpe, scomparso a 87 anni

Capitalisti e playboy ma la satira non graffia

Giulia D'Agnolo Vallan

Gag innocue nel tragicomico sequel sull’America blue collar. «Come ammazzare il capo 2», diretto stavolta da Sean Anders sembra riflettere più che sul presente su possibili grandi incassi al botteghino

I FUNERALI DI PINO DANIELE

Vai mò, il doppio addio

Stefano Crippa

A Roma e a Napoli i funerali dell'artista partenopeo celebrati davanti a oltre centomila persone tra cui molti colleghi: «È come se fosse caduto - dice Nino D’Angelo - un monumento, uno che stava avanti agli altri di cento anni». Una giornata in cui è stato formalmente aperto dalla Procura un fascicolo «contro ignoti» per chiarire i punti interrogativi dietro la morte del cantante. Oggi alle 12 all’obitorio comunale di Napoli l’autopsia

L'Ultima

Una festa del cuore ha fermato la città

Adriana Pollice

Un mare di folla invade piazza del Plebiscito che si stringe intorno al feretro del «suo» cantore. Le scritte sui muri delle vie con i testi delle canzoni, gli ambulanti con i ceri. È l’abbraccio finale del popolo di Pino Daniele