closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Ceta e Ttip contro i servizi

«Per chi legge in buona fede il mandato negoziale del Ttip, è del tutto evidente che i servizi pubblici non sono oggetto di negoziazione». Così ripete ad ogni occasione il viceministro dello sviluppo economico Carlo Calenda. «A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca» verrebbe da rispondere citando il famoso «belzebù» della prima repubblica. D’altronde, basta leggere quanto previsto dal Ceta (Accordo commerciale Ue-Canada, la cui ratifica partirà nel 2016) e dal Ttip (Accordo Usa-Ue, in fase di negoziazione) per capire chi ha ragione. Il trucco principale risiede nella definizione di «servizio pubblico» adottata in questi accordi....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi