closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Case farmaceutiche e Ue: «La segretezza dei contratti è un insulto alla democrazia»

Sanità . Parla Philippe Lamberts, co-presidente dei Verdi europei. "C’è chiaramente la volontà di scaricare la responsabilità delle conseguenze dovute ad eventuali effetti collaterali del vaccino sul pubblico"

Vaccini.

Vaccini.

«La mancata trasparenza dei contratti fra le case farmaceutiche e la Commissione Ue è inaccettabile in democrazia» è l’atto d’accusa che Philippe Lamberts, eurodeputato e co-presidente del gruppo parlamentare europeo Verdi/Ale. La critica è rivolta alla Commissione, incapace di lavorare «nell’interesse generale», garantendo la «trasparenza sulla natura e sulle clausole dei contratti». A preoccupare Lamberts sono le logiche di profitto che si celano dietro i vaccini anti-Covid, e avverte «solo la trasparenza è garanzia di interesse pubblico». I contratti sono coperti da clausole di riservatezza. Lei ha espresso parere negativo, ci spieghi perché. Quando un cliente firma un contratto ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi