closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Caracas, dietro le quinte delle violenze di piazza

Venezuela. Uno studente testimone, membro della Ong indipendente Anros, racconta gli scontri

Venezuela, il presidente Nicolas Maduro

Venezuela, il presidente Nicolas Maduro

Tre civili morti e 66 feriti, 54 veicoli danneggiati, 118 fermati, 17 funzionari in ospedale. Questo il bilancio delle violenze seguite alle manifestazioni studentesche dell’opposizione (il 12 febbraio) fornito dal governo venezuelano. A questo, il presidente Nicolas Maduro ha aggiunto un altro particolare: a uccidere due manifestanti (uno chavista e un altro di opposizione) sarebbe stata «la stessa pistola». Una delle vittime, Juancho Montoya, era un noto esponente dei collettivi di quartiere del 23 Enero, un leader dei movimenti studenteschi degli anni ’70. «Lo conoscevo da quando aveva 14 anni - ha raccontato il presidente - l’ultima volta che l’ho...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.